Con la bella stagione si moltiplicano le proposte per chi soggiorna nel padovano e ha la possibilità di esplorare il territorio: ai percorsi culturali si aggiungono quelli naturalistici e non si ha che l’imbarazzo della scelta. C’è una tappa però che mette d’accordo natura e cultura e che non può mancare in ogni itinerario di visita, specialmente in questa stagione. Un luogo unico e straordinario che ci permettiamo suggerire in particolare agli ospiti dell’AbanoRITZ: l’Orto botanico di Padova!

Dal 1997 l’Orto Botanico è stato riconosciuto dall’Unesco Patrimonio culturale con una motivazione che ci riempie di orgoglio e che in poche parole esprime l’inestimabile valore di questo sito: L’Orto Botanico di Padova è all’origine di tutti gli orti botanici del mondo e rappresenta la culla della scienza, degli scambi scientifici e della comprensione delle relazioni tra natura e cultura.

Un po’ di storia

La città di Padova detiene il primato nell’istituzione di un “giardino dei semplici“, ovvero di un’area dove coltivare a scopo di studio le piante che venivano impiegate per le cure medicinali. Per ‘”semplice” si intendeva infatti  quel rimedio che proveniva direttamente dalla natura.

Siamo nel 1545 e in quel tempo l’Università di Padova aveva già un’ottima reputazione nello studio delle erbe e delle proprietà curative. Erano ancora molti tuttavia gli errori che si commettevano nell’uso delle piante medicinali conosciute fin dall’antichità, non sempre identificate con certezza. Per evitare questi errori e i conseguenti danni per la salute, fu fatto costruire il giardino e vi furono introdotte e coltivate un gran numero di specie (ca 1800)

Per la rarità delle specie contenute e il valore economico dei medicinali ricavati, l’Orto era spesso soggetto a furti notturni e ben presto fu fatto costruire il muro di recinzione circolare ancor oggi perfettamente conservato, che delimita il nucleo originario del giardino.

Il giardino della biodiversità

Dopo oltre 450 anni di storia, l’Orto botanico di Padova viene ampliato e viene realizzato il Giardino della biodiversità. Un complesso di serre tecnologicamente innovativo dove sono raccolte le specie che meglio  rappresentano le diverse aree climatiche del globo dall’Equatore a i Poli, dalle condizioni più favorevoli della vita a quelle più estreme.

L’edificio è progettato per ridurre il più possibile l’impatto ambientale ed ha un sistema di raccolta e reimpiego delle acque piovane.

Risvegli. La primavera scientifica in Orto
Storie di piante e di culture, di scoperte e viaggi, con parole e suoni da tutto il mondo.

Dal 27 aprile al 1 maggio l’Orto botanico festeggia l’arrivo della primavera con la terza edizione di Risvegli, il festival promosso dall’Università di Padova con un ricco programma di spettacoli, conferenze e laboratori tra scienza, arte e cultura da tutto il mondo.

Per 5 giorni l’orto botanico diventa lo scenario ideale per raccontare il Pianeta con linguaggi diversi adatti a ogni età. Il viaggio e la (ri)scoperta – di piante, uomini e animali – sono la chiave di lettura della manifestazione.

Molte le attività dedicate ai bambini e alle famiglie con spazio all’approfondimento e alla curiosità utilizzando le chiavi del gioco e della creatività, della interattività e della sperimentazione. Tra gli organizzatori delle attività, ‘Le Nuvole’, la compagnia che produce contenuti culturali e divulgativi per la Città della Scienza di Napoli.

Per conoscere il calendario completo degli appuntamenti: www.ortobotanicopd.it

Articoli correlati

L’AbanoRitz al centro della rete golfistica ... Lo scorso IGTM in Slovenia     Forse non tutti sanno che nello sport a livello mondiale i tre eventi più seguiti sono le Olimpiadi, i Mondiali di calcio e il Ryder Cup (il mondiale del golf); l'AbanoRitz anche quest'anno ha avuto il piacere di prese...
La mostra di Gauguin a Palazzo Zabarella Gauguin e gli Impressionisti   Ritratto di una giovane donna, Vaite (Jeanne) Goupil. Paul Gauguin - olio su tela, 1896 - Ordrupgaard Collection, Denmark Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard   Dal 29 settembre 2018 al 27 gennaio 2019 a Padova...
A Padova le giovani promesse della letteratura int... Annamaria Marchitelli - Da giovani promesse.. 2018 - Ph. credits matteopillon.it   Cosa bolle in pentola nel panorama della letteratura contemporanea? A Padova esiste un osservatorio speciale promosso dal Progetto Giovani - Comune di Padova sui giovani autor...
Il concerto di maggio: tre donne in musica allR...   Il 18 maggio alle ore 21.15, il prossimo appuntamento con i concerti in Sala degli Specchi, la bellissima sala in stile veneziano dell'AbanoRITZ, a cura dell'Associazione Klyo Music. Il concerto appartiene al ricco programma del festival The Colors of Musi...

Pin It on Pinterest

Share This