Venerdì 18 ottobre l’AbanoRITZ ospita l‘International Trio composto da Carol Wincenc, Luisa Sello e Aurora Sabia per il concerto “Virtuoso Flute Stars“. Dalle 21:15, la splendida Sala degli Specchi al primo piano risuonerà delle melodie per flauto e pianoforte dei grandi maestri della musica classica.

Il concerto è realizzato in collaborazione con l’Associazione Klyo Music.

Il biglietto è disponibile in prevendita al costo di 10,00 €.

 

Il programma

Carol Wincenc & Luisa Sello, flauto
Aurora Sabia, piano

F. Mendelssohn

2 arie per due flauti e pianoforte

Friedrich Kuhlau

Trio in sol maggiore op. 119 for 2 flauti e pianoforte
Allegro moderato, Adagio patetico, Rondo

Cecile Chaminade

Concertino op.109 per flauto e pianoforte

George Bizet

Fantasia brillante sulla Carmen per flauto e pianoforte

Franz Doppler

Fantasia brillante sul Rigoletto di Verdi

 

Le musiciste

Luisa Sello

Artista eclettica ed innovativa, flautista del panorama internazionale con una intensa attività solistica in Europa, Estremo Oriente, Stati Uniti e Sud America, è ospite di orchestre quali i Wiener Symphoniker, la Salzburger Kammerorchester, la Miami Great Symphony Orchestra, I Virtuosi Italiani. Un’artista unica, una musicista dall’eccezionale versatilità e dal carisma ammaliante, che riesce ad arrivare dentro l’anima di chi la ascolta, lasciando un’emozione difficile da dimenticare. Il suo repertorio abbraccia diverse epoche e forme d’arte, in un percorso da lei ideato come esecutrice, autrice e regista, riscontrando consensi unanimi per classe, eleganza, presenza, talento, emozione.

Ha lavorato con l’Orchestra del Teatro Alla Scala di Milano sotto la direzione di Riccardo Muti ed ha suonato accanto ad Alirio Diaz, Trevor Pinnock, Edgar Guggeis, il Nuovo Quartetto Italiano, lo Jess Trio Wien. Ambasciatrice della musica italiana nel mondo, è tra gli artisti sostenuti dai Ministeri degli Affari Esteri e delle Attività Culturali. Ideatrice di spettacoli estremamente originali e nuovi, propone repertori classici e programmi riscoperti dal gesto, in un personale percorso aperto a diverse forme d’arte, e da lei generato come interprete musicale, autrice di testi e regista. Docente al Conservatorio di Trieste e Professore ospite all’Università di Vienna e di Graz, viene regolarmente invitata presso Istituzioni Accademiche in Giappone, Cina, Argentina, USA, Russia, Austria, Germania, Spagna, Estonia.

Laureata in Lingue per la Comunicazione Internazionale ed in Letterature Moderne, ha pubblicato saggi comparativi tra letteratura e musica ed ha vinto diversi premi letterari di poesia. Incide per Stradivarius, una delle eccellenze discografiche europee, e per la Beijjing Honhchen Millennium & Art,in Cina. Luisa Sello ha studiato a Parigi con Raymond Guiot, primo flauto dell’Opera, ed è stata una delle allieve predilette di Severino Gazzelloni che di lei ha scritto “qualità di primissimo ordine: tecnica e suono di ottimo livello, unite ad una magnifica sensibilità interpretativa”. Dopo il successo del “Pierrot Solaire”, vincitore del premio Speciale Start Cup 2008, e “Canto per la vita”, commissionato per il Premio Unesco 2008, sta ora lavorando sui progetti “Bach, musica eterna” e “Quadri di colore”.

 

Aurora Sabia

Diplomatasi al Conservatorio di Trieste con la Prof.ssa Trevisan, si è perfezionata con G. Nador, S. Young, J. Von Vintschger, J. Kropfitsch, P. Lassmann, P. Bordoni, S. Gadjiev, K. Eickhorst, B. Lupo, K. Barth, A. Léger, R. Clini. Vincitrice del premio Fondazione Ananian, ha seguito gli studi di alto perfezionamento pianistico con il M° A. Delle Vigne presso la Schola Cantorum di Parigi. Ha poi lavorato come pianista accompagnatore in Francia, presso il “Conservatoire Régional” di Rennes e in Turchia, presso la “Yaşar University” di Smirne. Svolge attività concertistica, sia come solista sia in qualità di camerista.

 

Carol Wincenc

Flautista americana che vive a New York, è conosciuta per le sue performance di solista e di musica da camera e il suo sostegno di una nuova musica per il flauto. Insegna alla Juilliard School e alla Stony Brook University. Ha iniziato a prendere lezioni di violino a quattro anni dal padre, violinista e un direttore di orchestra, e all’età di nove anni preferì il flauto e studiò con Edna Comerchero. Dopo aver studiato in Italia con Severino Gazzelloni a Santa Cecilia e Chigiana Academies, ha iniziato il suo lavoro di studio presso il Conservatorio di Musica di Oberlin, poi trasferita alla Scuola di Musica di Manhattan dove si è diplomata con il massimo dei voti alla Juilliard nel 1972. Dopo aver completato gli studi alla Juilliard, Wincenc si è unita alla St. Paul Chamber Orchestra all’età di 22 anni come flautista principale dal 1972-1977. Nel 1978 ha vinto il concorso di Solo Flute Walter W. Naumburg Foundation.

Negli anni Ottanta è diventata professore di flauto presso la Juilliard e la Stony Brook University. Ha insegnato presso la Scuola di Musica di Manhattan, l’Università dell’Indiana e l’Università di Rice. Wincenc è stata solista con le Sinfonie di Chicago, San Francisco e Londra, i Concertgebouw olandesi e la Filarmonica di Varsavia. Si è esibita con i quartetti di Guarneri, Emerson, Tokyo e Cleveland e con il pianista Emanuel Ax e il violoncellista Yo-Yo Ma. Il Los Angeles Times l’ha descritta come “virtuosismo brillante ma senza sforzo” e ha elogiato il suo “tono lussureggiante”. È membro del Quintetto di Woodwind di New York ed è un membro fondatore di “Trio Les Amies”.

Wincenc ha preso parte come giudice ai concorsi di flauto di Rampal e Kobe. In “Carol Wincenc Valentines”, pubblicato da Carl Fischer, ha realizzato 11 nuove opere per il flauto tra cui altri tra Paul Schoenfield, Roberto Sierra, Peter Schickele, Tobias Picker e Michael Torke. Ha eseguito le prime rappresentazioni del concerto di flauto di Christopher Rouse, il Concerto-Cantata di Henryk Gorecki e il Concerto rinascimentale di Lukas Foss. Nel 1979, Donal Henahan, critico del New York Times, ha scritto che la prima della “Romania” di Daniel Paget, scritto per Carol Wincenc “ha sollevato il pubblico in cielo”. Nella stagione 2009-10 Wincenc ha eseguito per la prima volta sei opere appena commissionate dai compositori Joan Tower, Jake Heggie, Thea Musgrave, Shih-Hui Chen, Andrea Clearfield e Jonathan Berger.


Per informazioni e prevendite, contattare l’Associazione Klyo Music scrivendo all’indirizzo eventi@klyomusic.it o chiamando il +39 3884771039. Web: www.klyomusic.it.

Articoli correlati

Musica e solidarietà con “Play the Voice!... Sabato 9 dicembre sarà l'occasione per una serata di musica, dono e solidarietà al Teatro Verdi, con la 16° edizione di "Play the Voice!". Nata da un’idea di Cristiana Rossato, dopo un’esperienza personale in alcune missioni brasiliane della diocesi di Padova, e del...
Due corsi di perfezionamento con l’Istituto ... L’Istituto di Studi Superiori sulla Donna, attivo all'interno dell'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum di Roma, promuove due corsi di perfezionamento che indagano in profondità temi importanti, secondo due principali aree di interesse. Il primo è legato all'ambi...
25 novembre: Giornata internazionale contro la vio... La Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne è stata istituita dall'Assemblea generale delle Nazioni Unite nel dicembre del 1999. Da allora, ogni 25 novembre, i governi, le organizzazioni internazionali e le ONG si impegnano a organiz...
Intervista immaginaria tra Matilde Serao e Hrant p... Mercoledì 29 novembre, l'Assessorato alla Cultura del Comune di Padova e l'Associazione Nairi Onlus presentano lo spettacolo teatrale "Intervista immaginaria tra Matilde Serao e Hrant - 1980". Lo spettacolo si terrà presso la Sala Carmeli alle ore 21:00 e rientra al...

AbanoRITZ Spa Wellfeeling Resort Italy - Abano Terme, Padova - Via Monteortone, 19
Tel. +39 049 8633100 - Fax +39 049 667549 - Direct booking +39 049 8633444 / 5
E-mail: abanoritz@abanoritz.it - Skype address: Abanoritz