In occasione di San Valentino e in quanto luogo squisitamente termale, il 16 febbraio dalle ore 18.00 l’AbanoRITZ presenterà uno spettacolo che racchiude in sé cultura, sensualità, benessere e musica.

Gli eventi IN-SUITE targati My B Mood, che anche quest’anno daranno modo a tutti gli ospiti di “vivere” gli ambienti del RITZ, offrono la possibilità di fare nuove esperienze coinvolgendo tutti i sensi. Coniugano passato, presente e futuro nella valorizzazione di tutto ciò che è stato e nella consegna alle nuove generazioni di un ricco patrimonio di storia.

Lo spettacolo si svilupperà in più spazi a partire dalla Hall fino ad arrivare alla DESIGN suite al quinto piano dell’Hotel.

A seguire cena intima al Ristorante Vintage “Il Brutto Anatroccolo” e musica in Sala degli Specchi con le fantasie liriche del Donatello Ensemble.

Per tutti gli ospiti la possibilità di usufruire di un pacchetto che comprende lo spettacolo, la cena e il concerto di venerdì 16 febbraio; due notti in BB e due trattamenti benessere & SPA, inoltre la partecipazione alla serata di sabato 17 al Midnight Vintage Club con i vinili degli anni ’60 – ’70 – ’80.

Ecco i dettagli dell’offerta: Pacchetto Thermae in Love! Seduzione e retroscena

 

Lo Spettacolo

HALL
Due attori in toga romana si aggireranno nella Hall e, recitando poeti come Plauto, Catullo, Ovidio, ci accompagneranno alla scoperta dell’Hotel facendoci assistere ad uno spettacolo sul tema della seduzione quando gli antichi Romani si davano appuntamento alle Terme…

IN-SUITE
Guidati da Raffaele Dessì – studioso di iconografia del costume e del cerimoniale – saliremo nella DESIGN suite dove i nostri attori saranno pronti a coinvolgerci in una dimostrazione sensuale avvalendosi di una selezione di oggetti preziosi legati al mondo della seduzione: velette, calze, corsetti, guanti, ventagli, abiti da sera, gemelli…
Assisteremo alla performance con in mano un calice di bollicine e gustando delle buonissime fragole ricoperte di cioccolato!

Regia di Atelier Pietro Longhi
Direttore artistico Raffaele Dessì

Il Direttore artistico Raffaele Dessì

Nato a Nuoro nel 1975 inizia a studiare violino, pianoforte e solfeggio all’età di sei anni con i maestri A. Aironi e R. Gentosi. All’età di 17 anni, con studi di epigrafia fenicio-punica, intraprende un percorso di studi che lo porterà a conoscere metodi di ricerca e ricostruzione tipici della formazione archeologica.
Grazie all’incontro col maestro Mara Bortolato si riavvicina allo studio della musica e della danza frequentando il coro “Cantori Veneziani” e il gruppo di danze storiche “Ricercardanzando” da lei diretti. Lo studio della danza storica raggruppa le passioni che hanno sempre mosso lo spirito di Raffaele, unendo in un solo risultato la ricerca storico filologica in archivio con la musica e la danza. All’età di diciannove anni si esibisce in Piazza San Marco, all’interno della programmazione del famoso Carnevale di Venezia, per poi continuare su palchi internazionali da Los Angeles a San Pietroburgo, Helsinki, Parigi e Barcellona. Completato il corso di studi universitari con una tesi sull’iconografia del cerimoniale veneziano della fine del 1500, per cinque anni lavora nello studio “AI progetti” prima e a seguire nello staff dello studio “Baruffi e De Santi”. Volendo però tornare alla più vecchia passione per la danza e per lo spettacolo lascia l’architettura per divenire il responsabile delle pubbliche relazioni dell’Atelier Pietro Longhi di Francesco Briggi, atelier veneziano di costumi storici, in seno al quale produce regie per numerosi eventi di rievocazione e non, coinvolgendo artisti affermati. All’interno di numerosi palazzi fra i più importanti d’Europa produce regie dove cultura ed intrattenimento convivono, sino allo sviluppo di uno spettacolo itinerante all’interno del Palazzo Ducale di Venezia.
Alla parte di produzione registica si affiancano le numerose conferenze sull’approccio filologico alla rievocazione storica, sul recupero della danza storica, e sull’evoluzione della moda, tenute per importanti istituzioni quali la Scuola Grande San Giovani Evangelista di Venezia, ARS di Urbino, Istituto della Cultura Italiano di Helsinki, SLCM di Basilea e Lugano, il corso di Storia dell’Arte Moderna allo IUAV.
Sempre all’interno della struttura Atelier Pietro Longhi si occupa della produzione dei testi, didascalie, di numerose mostre sulla storia della moda completamente prodotte da Francesco Briggi. Grazie alle diverse epoche toccate e alla propensione naturale allo sviluppo dello stile, necessaria per l’ideazione di regie sempre nuove ed innovative, diventa un fine conoscitore della moda sino alle più recenti tendenze, arrivando alla scrittura per Skira di un capitolo per il catalogo della mostra “I tesori della Fondazione Buccellati”. Ultimi impegni in ordine di tempo sono stati una conferenza sulle evoluzioni stilistiche e permanenze formali nella moda in seno alla manifestazione “Carnet de Vojage – Matite in Viaggio” (mostra – concorso sotto il patrocinio della città di Venezia che ha visto oltre ottanta artisti provenienti da tutto il mondo confrontarsi sul tema “il viaggio vestito”) e la presentazione alla Peggy Guggenheim Collection del “Codega Awards” concorso annuale internazionale per i migliori light designer che utilizzano tecnologia LED, e la presentazione del tessuto culturale cittadino veneziano attorno al tema “moda” in seno alle Venice Fashion Night edizione 2017.

 

La Cena

Ristorante Vintage “IL BRUTTO ANATROCCOLO”
Un ristorante intimo dove ci aspetta un menù a tema pieno di creatività! Ecco un assaggio del menù:

Le cozze in un boccone
Perché gustarle sempre nello stesso modo? Farciamole con fantasia! Cus cus, yogurt, coriandolo o pecorino? Un finger food nella sua conchiglia.

La zuppa della bontà
Rivisitazione creativa e saporita di un intramontabile classico della cucina francese di fine ‘700: le potage de M. Parmatier! Vellutata di patate con riso nero, crostini al tartufo e dadolata di porri, carote, sedano. Viva i tuberi!

All’AMO: Sarde mon amour
Saor, scatriate o arricanate, a beccafico, marinate o impanate, imbottite oppure al forno… Da nord a sud il pesce azzurro in cucina è versatile, facilmente digeribile e sapido: due versioni secondo il nostro palato!

Bacami amore mio
Un omaggio all’artista e amico Walter Davanzo. Cioccolata e ancora cioccolata, pere e nocciole…serotonina o, per meglio dire, piacere puro. Premiamoci!

Il Brodo di giuggiole
Come terminerà la cena?!… A voi la parola o meglio il cucchiaio!

 

La Musica

SALA degli SPECCHI
Venerdì 16 febbraio alle ore 21.30 ci faremo inebriare dalla fantasie liriche durante il concerto del Donatello Ensemble.

MIDNIGHT VINTAGE CLUB
Sabato 17 febbraio, dopo cena, ci faremo intrattenere da una spettacolare selezione di vinili degli anni ’60 – ’70 – ’80 del nostro Dj.

 

2 Notti in Hotel

Camera doppia ELEGANT
Due notti indimenticabili in camera matrimoniale o a 2 letti singoli nel week end di S.Valentino; un’occasione ideale per il relax della coppia in stanze dai colori blu e ocra. La prima colazione è inclusa.

 

2 Trattamenti Benessere & SPA

RitzSPAce
Non facciamoci mancare un po’ di sana SPA! Il primo trattamento è il Foot massage – riflessologia plantare: un massaggio per piede per un benessere corporeo globale.
Il secondo è il Massaggio idratante Cleopatra ai fermenti di yoghurt; inoltre sarà possibile accedere all’area termale delle piscine.

 

Articoli correlati

Il concerto del 4 ottobre: International Trio Flauto - Violino - Pianoforte   Giovedì 4 ottobre, alle ore 21, si ricomincia con la grande stagione concertistica in Sala degli Specchi dell'AbanoRitz con tre musicisti di fama mondiale. In collaborazione con Gli Amici della Musica di Udine e il partner...
Riapre il Midnight Vintage Club! MIDNIGHT…il vintage club     La febbre del sabato sera al Midnight Vintage Club!   Da sabato 13 ottobre, tutti i sabato sera, solo dischi in vinile! La pista da ballo dell’AbanoRitz riapre con la musica degli anni 60-70-80 per un tuffo nel pa...
Alla ricerca di un’altra idea di estate..Slow Life... Slow Life in SPA: una dimensione di vacanza tutta da scoprire   Un'estate in SPA in cui abbandonarsi e rigenerarsi All’AbanoRitz, nel cuore del Veneto, tra  luoghi pieni di fascino e atmosfera ai piedi dei Colli Euganei, “Estate” non è necessariamente sinoni...
Fantasia lirica per il grande concerto di chiusura... La rassegna "The colours of music in the world" ci regala un ultimo imperdibile appuntamento venerdì 8 giugno alle 21.30 nella Concert hall dell'AbanoRITZ, la Sala Specchi. Protagonista un trio di cantanti e musicisti d'eccezione e uno strepitoso programma di celeb...

Pin It on Pinterest

Share This