Dopo i successi dello scorso anno, la Fiera delle Parole torna alle Terme per due settimane di appuntamenti letterari con grandi ospiti del panorama culturale italiano e internazionale. Molte le iniziative che animeranno piazze, teatri e strutture alberghiere e anche il nostro hotel partecipa alla manifestazione ospitando Caterina Soffici per la presentazione di Nessuno può fermarmi, il suo esordio nel mondo del romanzo. L’appuntamento è per sabato 16 settembre alle 18:30, presso la Sala degli Specchi dell’AbanoRITZ di Abano Terme.

La giornalista e scrittrice è attenta a temi di stringente attualità. Nel suo primo libro, Ma le donne no (2010), si è occupata della condizione femminile in Italia, “il Paese più maschilista d’Europa”, dove le donne sembrano aver smesso di combattere per i propri diritti, rassegnandosi ad accettare una situazione di maschilismo dilagante. Attraverso storie di donne reali e confronti con esempi virtuosi all’estero, ha cercato di dimostrare che un altro mondo meno sessista è possibile.

Con Italia yes Italia no (2014) ha analizzato il fenomeno degli italiani che scelgono di andare a vivere all’estero, a partire dalla sua esperienza di espatriata a Londra. Tra storie di vita e fatti di cronaca, la distanza aiuta a vedere con più chiarezza le difficoltà del nostro Paese. L’estero non è il mondo perfetto, è soltanto un mondo normale: è l’Italia a non esserlo più.

Nessuno può fermarmi, uscito a marzo di quest’anno, è un romanzo che, attraverso la ricostruzione di un fatto storico risalente alla Seconda Guerra Mondiale, ripercorre nuovamente temi come l’emigrazione e la paura dell’altro, uniti all’amore, all’amicizia, alla sopravvivenza e al passato che ritorna, con la potenza di un romanzo popolare civile.

La presentazione si svolgerà nella hall dell’hotel. L’ingresso è libero e gratuito fino a esaurimento posti.

 

Il libro

Bartolomeo, stralunato e gentile studente di filosofia, trova sul fondo di un cassetto una lettera indirizzata a sua nonna Lina: poche righe – “Disperso, presunto annegato” – che smentiscono la storia famigliare di nonno Bart morto al fronte. Nessuno è in grado di dirgli di più, su quel nonno del quale porta il nome ma che non ha mai conosciuto. Non la nonna, che si è spenta da poco; non suo padre, che nulla sa né sembra interessato a sapere.

Le tracce che affiorano lo guidano a casa di Florence, una magnifica vecchia signora inglese che frequentava i suoi nonni a Little Italy, il quartiere degli immigrati italiani di Londra. Lei sembra sapere molte cose, anche se per qualche motivo non vuole parlare. Mentre Bartolomeo inizia la sua ricerca della verità, Florence riprende per lui i fili del passato. Riaffiorano l’amore per Michele e l’amicizia con Lina e Bart, e la vita di Clerkenwell, l’allegria operosa dei caffè, i canti e la musica, la folla della processione della Madonna del Carmelo, le serate danzanti.

Finché Bartolomeo e Florence partono per un viaggio che li condurrà a illuminare un episodio caduto nell’oblio: il naufragio dell’Arandora Star, carica di internati italiani e silurata dai tedeschi. Nella tragedia del 2 luglio 1940 annegano in 446, civili deportati dopo la dichiarazione di guerra di Mussolini all’Inghilterra, vittime innocenti del sospetto e della xenofobia.

Bartolomeo e Florence sottraggono al silenzio le storie di quelle vite spezzate, e avanzano stretti l’uno all’altra – un ragazzo che si fa uomo e una vecchia che ritrova la tenacia della giovinezza – verso l’ultima incredibile rivelazione.

 

L’autrice

Caterina Soffici vive a Londra. Scrive di cultura e varia umanità per “Il Fatto Quotidiano”, “Vanity Fair”, “Il Venerdì di Repubblica”. Per Feltrinelli ha pubblicato Ma le donne no (2010), Italia yes Italia no (2014) e Nessuno può fermarmi (2017). Crede nel potere delle parole di cambiare la vita e per questo collabora con il Ministry of Stories, il laboratorio di East London dove si insegna a bambini e ragazzi l’importanza della creatività, del racconto e della memoria.

 

 

 


Per informazioni scrivere a abanoritz@abanoritz.it o chiamare il numero 049 8633100.

Il programma completo della Fiera delle Parole è disponibile qui.

Articoli correlati

Dal 7 ottobre, al via la XX edizione del Padova Ja... Venti anni di Padova Jazz Festival: a festeggiarli arriveranno, tra gli altri, Pat Metheny, Sergio Cammariere, Eric Reed e Mike Applebaum. In scena dal 7 al 14 ottobre, la ventesima edizione della kermesse padovana occuperà le più prestigiose sedi musicali cittadine...
Visite guidate alla mostra di Van Gogh con Affresc... Inaugura sabato 7 ottobre a Vicenza la più grande mostra su Van Gogh mai realizzata in Italia. "Van Gogh: tra il grano e il cielo", a cura di Marco Goldin, esporrà oltre 120 opere all'interno della Basilica Palladiana. "Van Gogh: Tra il Grano e il Cielo": una mos...
Parole e Musica all’AbanoRITZ: le presentazioni e ... Si prospetta un settembre ricco di appuntamenti all’AbanoRITZ, a riconferma di un’attenzione particolare verso nuove occasioni culturali da offrire ai propri ospiti e alla cittadinanza. È con questo spirito, infatti, che l’hotel partecipa per il secondo anno di f...
Il Maestro Adriano Bassi presenta “Guida all... Martedì 19 settembre, alle 21:00, l'Hotel AbanoRITZ ospita il secondo appuntamento della Fiera delle Parole, la presentazione del Maestro Adriano Bassi e della sua "Guida alle compositrici dal Rinascimento ai giorni nostri". Il libro ripercorre i profili biografi...

AbanoRITZ Spa Wellfeeling Resort Italy - Abano Terme, Padova - Via Monteortone, 19
Tel. +39 049 8633100 - Fax +39 049 667549 - Direct booking +39 049 8633444 / 5
E-mail: abanoritz@abanoritz.it - Skype address: Abanoritz