Quattro docenti dell’Università di Padova sono state inserite tra le 100 esperte nel settore Science, Technology, Engineering and Mathematics (STEM). Il progetto – una banca dati on line delle eccellenze al femminile – si chiama “100 donne contro gli stereotipi” e ha lo scopo di dare maggiore visibilità nei media alle scienziate italiane e di individuare voci autorevoli che possano contribuire al dibattito pubblico nelle sedi istituzionali o in altri contesti.

Le prime 100 esperte sono state individuate nell’ambito delle scienze dure, “un settore storicamente sotto-rappresentato dalle donne e al contempo strategico per lo sviluppo economico e sociale del nostro paese”. La prospettiva, però, è quella di continuare ad ampliarsi nel tempo, raggiungendo ulteriori ambiti disciplinari e ponendosi come strumento per la ricerca di fonti autorevoli per contribuire al dibattito pubblico, anche oltre i confini dei media.

 

Le scienziate

Le scienziate padovane segnalate sono:

  • Giovannella Baggio, docente di medicina generale e presidente del Centro studi nazionale su salute e medicina di genere;
  • Patrizia Burra, gastroenterologa e attuale prorettore alla formazione post-lauream;
  • Daniela Lucangeli esperta in materia di psicologia dello sviluppo e dell’apprendimento e prorettore alla continuità formativa scuola-università-lavoro;
  • Antonella Viola, vincitrice di un Erc Advanced Grant, che si occupa principalmente di immunologia e immunoterapia.

 

Il progetto

Il progetto “100 donne contro gli stereotipi” parte dalla considerazione che i media raramente prendono in considerazione la voce delle donne in qualità di esperte; addirittura, questo succede nell’82% dei casi, secondo il Global Media Monitoring Project 2015. Le ideatrici del progetto, Giovanna Pezzuoli, Luisella Seveso e Monica Azzalini, hanno voluto provare a invertire questa tendenza, creando un database pensato per raccogliere i contributi femminili al mondo della ricerca, dalla politica alla scienza.

Il progetto è stato realizzato dall’Osservatorio di Pavia e dall’associazione di Giornaliste GiULiA, con la partecipazione tecnica del centro GENDERS dell’Università degli Studi di Milano e Wikimedia, in collaborazione con la Fondazione Bracco e con il sostegno della Rappresentanza in Italia della Commissione Europea.


Per informazioni, scrivere a cares@osservatorio.it. I criteri di selezione delle esperte sono elencati in questo documento.

Articoli correlati

Convegno “Imprenditrici e professioniste nei... Venerdì 23 giugno alle 17:00, l'Associazione Toponomastica femminile realizza un convengo dal titolo "Imprenditrici e professioniste nei Colli Euganei", presso l'Oratorio SS. Trinità di Arquà Petrarca. Un appuntamento per dare voce alle esperienze imprenditoriali al...
Le aziende con una guida al femminile sono più for... Edy Dalla Vecchia è la nuova presidente della delegazione Veneto e Trentino Alto Adige di AIDDA, l'associazione che riunisce le imprenditrici e le donne dirigenti d'azienda. La delegazione conta 30 socie ed è la terza in Italia per numero di partecipazioni. AIDDA...
È padovana l’unica vincitrice europea del Pr... La ricercatrice padovana Anna Caterina Milanetto, giovane specialista in Chirurgia generale, ha vinto, unica in Europa, il prestigioso concorso internazionale "Sten Tibbling - per perfezionamento e ricerca sui tumori endocrini" all’Università di Lund, la più antica ...
L’importanza del femminile e laicizzazione della s... Negli ultimi decenni, si assiste ad uno sviluppo incredibile sul piano tecnologico e scientifico. L'educazione universitaria è d'eccellenza; gli scienziati e i ricercatori stimolano, attraverso le loro indagini, le nostre capacità cognitive ed intellettive indicando nuo...

AbanoRITZ Spa Wellfeeling Resort Italy - Abano Terme, Padova - Via Monteortone, 19
Tel. +39 049 8633100 - Fax +39 049 667549 - Direct booking +39 049 8633444 / 5
E-mail: abanoritz@abanoritz.it - Skype address: Abanoritz