Un filo rosso collega San Valentino e Giacomo Casanova..è il filo dell’Amore da festeggiare all’AbanoRitz

A febbraio festeggiare l’Amore è..

..vivere la tradizione di San Valentino

San Valentino è riconosciuto nel mondo come il “santo degli innamorati” e ogni anno il 14 febbraio si festeggiano i suoi “effetti d’amore”. L’origine di questo culto è al centro di ipotesi che rimandano ai primi secoli dell’era cristiana. In Italia è Terni a rivendicare l’inizio di questa ricorrenza che sarebbe autenticata dalla conservazione nella sua cattedrale delle sacre spoglie di san Valentino, vescovo di Terni: secondo la leggenda sarebbe stato ucciso da un soldato per aver celebrato le nozze fra una ragazza cristiana e un legionario romano che morirono insieme durante la benedizione del matrimonio. Un’altra recente ipotesi è che la festa degli innamorati, protetti da san Valentino, provenga dal mondo anglosassone in cui si celebra il Valentine’s day e, noi italiani, avremmo congiunto questa tradizione alla nostra antica storia del santo di Terni, fondendo così sacro e profano.

In ambito veneto, in particolare a Monselice, la festività ha alimentato una particolare devozione che, forse, si riferisce alla presenza di un altro san Valentino, tra i resti dei presunti martiri cristiani provenienti dalle catacombe romane. La tradizione locale prevede che ogni 14 febbraio al santuario delle “Sette Chiesette”, più precisamente all’oratorio di San Giorgio dove si trovano le spoglie del santo, il sacerdote benedica le tante donne e bambini in pellegrinaggio con la consegna di una specialechiavetta”… – dal libro Il culto di san Valentino nel Veneto a cura di Flaviano Rossetto. Curioso sapere che, grazie a studi recenti, è stato addirittura ricostruito il volto di san Valentino!

Ma come coronare questa tradizione così cara a tutti gli innamorati? Negli anni a Monselice si è sviluppato un vero e proprio rito d’amore che consiste nel percorrere, mano nella mano con il proprio innamorato/a, il sentiero panoramico delle Sette Chiesette, per ricevere, una volta arrivati alla sommità del Colle della Rocca, la famosa chiave che aprirà per sempre il cuore della persona che si ama.

..rivivere il mito di Giacomo Casanova

In tema d’amore da Monselice approdiamo a Venezia in ricordo di Giacomo Casanova (Venezia, 1725 – Duchov, 1798) e delle sue molteplici vesti: abate, avvocato, soldato, guaritore, violinista, avventuriero, filosofo, scrittore, matematico, astronomo e naturalmente quella più conosciuta di seduttore di belle donne.

Da neanche un anno dalla sua apertura è possibile rivivere in 45 minuti la vita di questo mito veneziano al Casanova Museum & Experience, un museo “esperenziale” a Palazzo Pesaro Papafava, affacciato sul canale della Misericordia.

Una visita che dà la possibilità di mescolare esperienze virtuali ed ambienti immersivi, alternando exhibit interattivi, momenti di visione collettiva e di fruizione individuale per un’esperienza variegata e coinvolgente. Si può scoprire il “personaggio” del Casanova e la sua famiglia di attori, ripercorrere i suoi i viaggi e le sue avventure, comprese ovviamente quelle con le donne alle prese con l’amore e la moda del ‘700, per un racconto a tutto tondo della sua vita pubblica e privata.

..godersi coccole e relax all’AbanoRitz

E per un week-end di san Valentino pieno d’Amore con la A maiuscola, ci vogliono anche e soprattutto coccole e relax!

All’AbanoRitz per festeggiare l’Amore: Special Room e Vip Package..

In Special Room – Luce, una Junior Suite matrimoniale o a due letti, si potrà beneficiare di un unico ampio spazio luminosissimo per recuperare energie sia fisiche che emotive. Classica ed elegante nella declinazione degli azzurri, presenta il bagno in marmo rosa Portogallo e accessori in stile veneziano.

Il soggiorno è di tre notti, per due adulti e in mezza pensione, abbinato al pacchetto ‘San Valentino…e oltre’ con prosecco e fragole in camera per il benvenuto e uno sconto del 10% sui massaggi.. vuoi prenotarlo on-line?!

prenota 'San Valentino...e oltre'

 


AbanoRitz Spa Wellfeeling Resort Italy – Abano Terme, Padova – Via Monteortone, 19
Tel. +39 0498633100 – Direct booking +39 0498633444 / 5
E-mail: abanoritz@abanoritz.it

Articoli correlati

Le donne sono le più colpite Convenzioni ed evidenze scientifiche   Le malattie autoimmuni A dover affrontare il peso di queste malattie sono soprattutto le donne con un rapporto donna/uomo di 3-4 : 1, ma studi molto recenti confermano gli effetti positivi delle cure termali sulla salut...
Il secondo appuntamento con International Trio in ... Concerto     Venerdì 15 febbraio, alle ore 21.30, ritorna all'AbanoRitz - nella prestigiosa Sala degli Specchi - un Trio che già lo scorso ottobre ci aveva regalato momenti indimenticabili. Questa volta i musicisti, ad eccezione della flautista Luis...
Antonio Ligabue in mostra agli Eremitani Antonio Ligabue L'uomo, il pittore     La mostra Da sabato 22 settembre fino a domenica 17 febbraio 2019 nella prestigiosa sede dei Musei Civici agli Eremitani, per la prima volta a Padova è in esposizione una mostra monografica su Antonio Ligabue (...
La mostra di Gauguin a Palazzo Zabarella Gauguin e gli Impressionisti   Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard   Dal 29 settembre 2018 al 27 gennaio 2019 a Padova, più precisamente a Palazzo Zabarella, in esclusiva la mostra 'Gauguin e gli Impressionisti' organizzata da Ordrupgaard di Cope...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

code

Offerte AbanoRitz