Padova Kings Basketball: presentazione all’AbanoRITZ

Si è svolta presso l’AbanoRITZ la presentazione ufficiale della squadra di Basket “Padova Kings Basketball”, formazione che disputerà, durante la stagione 2014/2015, il campionato di prima divisione maschile.

king basket padova

Una società che, nata tre anni fa, sarà composta da ben sette atleti nati nel 1995 e due nel 1994 con otto conferme rispetto alla stagione trascorsa.

Non saranno velleità di classifica a caratterizzare l’azione di mister Milani che invece punterà a disputare un’intera  stagione facendo interpretare agli atleti il senso di impegno, responsabilità verso la società nel suo insieme, dai dirigenti agli atleti stessi. >>>

king basketball padova

padova kings football

 

 

aaalr_0785

Tradizione e Innovazione

L’AbanoRITZ dà il via a due performance artistiche, a due laboratori creativi, unici e originalissimi. Perché il turismo è scoperta e la vacanza: sorpresa ed emozione.

aaalr_0785

Una camera e un tetto, questi saranno gli spazi espressivi per due talenti fuori dagli schemi. Chi ha già cenato al Ristorantino Vintage Il Brutto Anatroccolo all’ AbanoRITZ, conosce le atmosfere di Walter D’Avanzo. Questa volta Terry e Ida Poletto, proprietarie con la famiglia dell’AbanoRITZ, hanno deciso di chiuderlo per un mese in una stanza all’ultimo piano e lasciare Walter a briglia sciolta. A cosa darà vita l’artista e designer D’Avanzo? Sarà la stanza cigno o magari la camera brutto anatroccolo? Sarà una stanza d’autore o piuttosto una room design? Lo sapremo entro fine anno!

walter davanzo

Walter Davanzo è nato a Treviso il 1 Marzo 1952 e si è dedicato fin dagli anni giovanili alla pittura iniziando l’attività espositiva nel 1970, va segnalata la sua presenza nella collana “La Pittura nel Veneto: il Novecento” dizionario degli artisti Electa Milano 2010. Ha studiato al D.A.M.S. di Bologna, si interessa soprattutto all’espressionismo tedesco e si dedica prevalentemente alla pittura e alla fotografia: le vere passioni dei suoi anni giovanili. Viaggerà molto preferendo Francia e Marocco. Dopo una prima fase astratta informale, indirizza la sua pittura con forti componenti gestuali a una figuratività libera e ingenua fatta di immagini tra sogno e realtà con riferimenti all’infanzia dando vita a delle figure di impianto fauve-espressionista. La fantasia un po’ grottesca e l’estrema manualità faranno di lui, nella maturità, un quotato designer e un affermato art director…per noi un amicohttp://www.walterdavanzo.it/

lr_0704

In uno dei tetti dell’AbanoRITZ si arrampicherà invece MADE514, artista autodidatta che ha iniziato la sua carriera nel mondo dei graffiti nei primi anni ‘90 a Padova. Parallelamente all’attività nel mondo del writing ha perseguito una carriera artistica legate alla scultura e alla pittura in nome della sperimentazione di materiali e tecniche. Le sue opere sono caratterizzate da forme morbide, linee taglienti, macchie emotive e movimenti molto dinamici, in cui le lettere e le immagini si scompongono per ricomporsi in momenti figurativi.

Così, da questo autunno affacciandoci da una qualsiasi finestra di una camera d’albergo,dal lato ovest dell’AbanoRITZ, avremo un inaspettato paesaggio, una vista non convenzionale, dirompente e innovativa e, ognuno dei nostri ospiti diventerà così, suo malgrado, critico d’arte: qual è il limite tra arte e grafismo? Quale il confine tra tecnica e scuola, talento ed espressività?

http://www.made514.com/

lr_0738

 

(fotografie di Made541 di Lorenza Rizzo)

made514

#Made514 all’#AbanoRITZ

Può ben dirsi fortunato chi, in questi giorni soggiorna all’AbanoRITZ, poiché può ammirare in diretta Made514 all’opera.

Ma anche chi, passando nei dintorni dell’hotel e butterà l’occhio sul tetto, potrà notare l’artista sul tetto della nostra Sala degli Specchi, la sala dei concerti del lunedì che si trova al primo piano.

Made 541 è un grande artista padovano che realizzerà per l’AbanoRITZ una performance artistica unica che presto vi verrà svelata. Nato a Padova il 7 giugno 1975 ha iniziato la sua carriera nei primi anni 90 nel mondo dei graffiti e, parallelamente, ha perseguito una carriera artistica nella pittura e nella scultura in nome della sperimentazione di materiali e tecniche trasponendo l’esperienza del writing su supporti più convenzionali. Le sue opere sono caratterizzate da forme morbide, linee taglienti, macchie emotive e movimenti molto dinamici.

Vi invitiamo a visitare il suo sito ufficiale www.made514.com

Seguici su Instagram 

abanoritz on istagram

“Il PERIPATOS”, Padova, Roma e Augusto

Padova Cultura

In occasione del bimillenario della morte di Augusto (63 a.C. – 14 d.C.), primo imperatore di Roma, il Museo Archeologico – dall’ 11 al 18 sttembre- propone al pubblico un ciclo di incontri mirato a focalizzare l’eccezionale personalità di questa figura e le ricadute su Padova della politica da lui intrapresa.
Gli incontri verranno tenuti a più voci: Lorenzo Braccesi, storico dell’antichità e autore di una recente monografia su Augusto, Filippo Crispo, regista e attore, e l’archeologa Francesca Veronese, che condurrà il pubblico nelle sale del Museo Archeologico, alla scoperta di quanto si è conservato della Patavium di età augustea.

patavium

padova_in_estate

VINTAGE FESTIVAL, mostre ed eventi imperdibili

vintage 2222

Vintage Festival, un connubio di moda, design, fotografia e arte, dal 12 al 14 settembre.
Ecco le mostre in programma:

CAPSULE COLLECTION ROSSIMODA: la prima capsule collection del Museo Rossimoda della Calzatura, di Villa Foscarini Rossi a Stra.

- BRIONVEGA COLLECTION:  molto più che apparecchi radiofonici di consumo, veri e propri capolavori di audio design, oggetti dalla personalità straordinaria progettati dai designer più geniali e innovativi.

- FROM SEX TO PUNK: una mostra fotografica d’eccezione, per rivivere quel cambiamento epocale che è stato il punk.

JOLE VENEZIANI: una raccolta di bozzetti e foto d’epoca con le opere di Jole Veneziani, la stilista simbolo della voglia di vivere del secondo dopoguerra.

- JILL RICCI: le suggestioni nella pattern e texture art di Jill Ricci, artista statunitense.

- MERVELLINI FINE ART:  “Ritratti per tutti. Anche per chi non vuole essere ritratto”.

GAVIN RAIN: Neo Pointillism o Pixelism,  sintesi tra un’esperienza artistica che origina dal post-impressionismo e da un appassionato interesse scientifico. L’obiettivo è sfidare la percezione dello spettatore.

EL RANA: una miscellanea delle poliedriche creazioni di El Rana, toscano appassionato di icone religiose e oggetti d’antiquariato, personalità ecclettica e autentico artigiano.

ARCHIVIO KEN SCOTT: Una collezione di abiti da sera dello stilista della modernità e del colore, il “giardiniere della moda” celebre per i suoi motivi floreali.

PAOLO BEDUSCHI AUDIO SYSTEM: Un percorso esperienziale per tutti gli amanti del bel suono, un allestimento di casse acustiche interamente progettate e costruite da Paolo Beduschi.

vintage festival

CORCOS, i sogni della Bella Époque.

Durante lo svolgimento della mostra “CORCOS – I sogni della Bella Époque”, che avrà luogo a Palazzo Zabarella a Padova dal 6 settembre al 14 dicembre 2014, il Consorzio Terme Euganee sarà presente davanti all’ingresso della mostra, con un proprio spazio personalizzato, per presentare e promuovere le terme di Abano e Montegrotto.

mostra padova

L’antologica più completa mai dedicata al pittore livornese presenterà oltre 100 dipinti, in grado di ripercorrere la sua vicenda artistica, attraverso i suoi più noti capolavori, e a numerose opere inedite. Per maggiori dettagli >>>

VINTAGE FESTIVAL, ospiti stellari

vintage 2222

Ospiti eccezionali al Vintage Festival 2014!

-Venerdì 12 settembre: DJ RINGO, Bruno PIZZUL e Pablo TRINCIA

-Sabato 13 settembre: Maurizio GALIMBERTI, Paula MAUGERI, Arrigo CIPRIANI e Antonio MARRAS & Giusi FERRÈ

- Domenica 14 settembre: Rossella BRESCIA, MORGAN, Fabio NOVEMBRE, Gualtiero MARCHESI e PIPPO BAUDO

Rossella Brescia sarà la madrina di Team for Children al Vintage Festival 2014: la ballerina pugliese debutta come volto della onlus guidata da Chiara Girello Azzena durante l’evento retrò più seguito del settore, organizzato dalla Vintage Factory e realizzato con la collaborazione dei volontari del Team. Rossella Brescia sarà l’ospite d’onore durante la mattinata di domenica 14 settembre, quando nell’auditorium del Centro Culturale San Gaetano andrà in scena lo spettacolo preparato dalle ballerine della scuola di danza Ballet Center di Lucia Galli. A seguire, Brescia, che sarà a disposizione del pubblico per foto e autografi, si recherà nella clinica di oncoematologia pediatrica dell’ospedale di Padova per portare un saluto ai bambini e alle loro famiglie.

vintage festival

BIBLIOTECHE ITALIANE: UN ANTIDOTO CONTRO LA CRISI

logo_aib-286x300La politica italiana si è completamente disinteressata alla difficile situazione che devono sostenere le Biblioteche italiane che ormai si stanno lentamente ed inesorabilmente estinguendo, soprattutto con l’utilizzo sempre maggiore di Internet. Ma le biblioteche invece devono essere considerate come bene comune, come punto di passaggio fondamentale per ogni democrazia,  come punto di ritrovo per i giovani studenti.
Le biblioteche possono favorire la ripresa sociale del territorio e la ricollocazione anche lavorativa. Uno dei più grandi problemi strutturali, tuttavia, è che i bibliotecari italiani hanno un’età media alta e quelli che vanno in pensione non vengono più sostituiti. Pochissime e centellinate sono le assunzioni a causa dei numerosi tagli effettuati dal Governo e i corsi di aggiornamento sono stati totalmente cancellati. Eppure in Italia ci sono biblioteche di servizio a livello europeo e molte sono chiamate a gestire sistemi informativi complessi e a sostenere un ruolo sociale sempre più delicato.
Invece di penalizzare queste strutture si dovrebbe rafforzarle, soprattutto quelle scolastiche ed universitarie che sono indispensabili per la formazione e la ricerca. Ma oltretutto bisognerebbe investire su di esse perché non sono un costo ma un guadagno. Infatti è stato calcolato che 1 euro investito in una biblioteca rende/fa risparmiare da 4 a 7 euro. Contemporaneamente è vitale crearne delle nuove dove non ce ne sono. Troppe poche sono state aperte e troppe poche sono state restaurate, soprattutto nei centri urbani di piccole e medie dimensioni in particolare del sud Italia.
Tutto ciò l’AIB, Associazione Italiana Biblioteche, lo sa bene e ha come scopi statuari la tutela della professione e il sostegno alle biblioteche, proponendo corsi di aggiornamento a costo molto basso, utilizzando una piattaforma di e-learning e cercando, senza alcun sostegno esterno da parte delle Istituzioni e dei privati, di mantenere questa struttura pubblica, culla della cultura italiana e internazionale.

“E…STATE IN SPECOLA”, visite straordinarie serali al Museo La Specola

Padova Cultura

Dal 3 al 10 settembre, l’Osservatorio Astronomico di Padova, in collaborazione con l’Associazione La Torlonga, ripropone al pubblico l’eccezionale apertura alle ore 21 del Museo La Specola. Si offre così al pubblico una ulteriore occasione di visita alla Specola, oltre alle ordinarie aperture alle ore 18 del sabato, della domenica e dei giorni festivi infrasettimanali.

La specola

padova_in_estate